Approccio abolizionista


s

La maggior parte degli Animali è uccisa per scopi alimentari. Secondo l’organizzazione mondiale per l’alimentazione (fao) gli esseri Umani uccidono circa 53 miliardi di Animali per la propria alimentazione ogni anno (cioè 53.000.000.000). A questi si aggiungono (non per meno importanza) tutti i Pesci, e questo tragico numero è in continua crescita e raddoppierà nella seconda parte di questo secolo insieme ad un costante aumento della popolazione Umana che richiederà nuovo cibo animale e nuove uccisioni. La scelta Vegan è la più importante forma di attivismo sociale che possiamo portare avanti, a nome degli Animali e a testimonianza di ogni ingiustizia sociale. L’abolizione dello sfruttamento animale è possibile, e dipende dalle proprie scelte abituali.

Foto tratta da Gary L. Francione: The Abolitionist Approach to Animal Rights

 

Nota bene: “La differenza sostanziale tra l’idea liberazionista (antispecista) e quella abolizionista è che la prima non prevede l’intervento del sistema per correggersi e punta alla liberazione diretta e a un cambiamento sociale radicale, mentre l’abolizionismo mira alla fine dello sfruttamento animale mediante interventi legislativi (abolizione) spinti dall’opinione pubblica, pertanto si tratta di una posizione che non mira allo stravolgimento del sistema vigente.” (di Adriano Fragano)

Annunci

Invia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...