Limiti


senzaparole

Lo sfruttamento Animale altro non è che una totale disfunzione cognitiva! Una dissonanza talmente grande, ma abilmente costruita ad arte, capace di trasformare la violenza in qualcosa di giusto ed accettabile. Una violenza sempre più nascosta, o meglio…mistificata da potenti mezzi d’informazione che anzichè evidenziarla sembra che la stiano trasformando in qualcosa di ipocrita ed opportunista. Del resto quando aumenta la consapevolezza bisogna ricercare metodi alternativi…altrimenti come poter garantire il profitto della sofferenza?! Sta accadendo per gli Animali, ma è così per ogni ingiustizia. Forse è più probabile iniziare a valutare i limiti del veganismo? Un autocritica è doverosa, più che una presa di posizione altrettanto urgente. Ma quello che più affligge è che molti purtroppo hanno preso e fatto proprio un qualcosa di estremamente importante, e lo hanno masticato e rigettato in una forma assolutamente contraria alle sue basi. Lo vediamo in tutte le sue forme estremamente atipiche ma specchio di questo presente psicotico. Viene veramente da chiedere: quale futuro si prospetta e quale avvenire avranno gli Animali?

 

Foto di Roger Olmos

Annunci

4 pensieri riguardo “Limiti

    1. Ciao Vincenza…quello a cui tu ti riferisci non ha nulla a che fare con il veganismo e le sue ragioni etiche…ovvero liberare gli Animali da secoli e secoli di schiavitù. Non ci sono dubbi che da alcuni anni molti abbiano male interpretato questo (chiamiamolo) “stile di vita”…ma così non è! Le basi e l’ispirazione si sono un po’ perse per strada, ma ovviamente vivendo in una società consumista era più che prevedibile (purtroppo).
      Grazie per il tuo commento e cari saluti. 🙂

      Liked by 1 persona

  1. Davvero, resto basita anche io quando mi fermo a pensare a come questa società sia riuscita a trasformare incredibili crudeltà e violenze, come quelle inflitte agli animali, in normalissime pratiche considerate giuste e accettabilissime!
    Però penso che possa essere successo solo per mancanza di vera informazione, la gente non sa cosa succede davvero negli allevamenti e nei macelli e soprattutto non conosce la vita emotiva di questi animali e la loro potenziale interazione tra loro e con gli umani. Inoltre la mente umana è bravissima, per pigrizia, ad evitare di pensare cose “scomode”, preferisce continuare a mantenere abitudinariamente i soliti comportamenti ormai acquistiti e scontati.
    Per questo trovo sia importantissimo divulgare e informare, le persone hanno bisogno soprattutto di conoscere la vita emotiva degli animali, capire che anche loro, come noi, provano paura, gioia, amore, solo così potrà, a mio parere, crescere l’empatia e la compassione! E solo chi farà una scelta veg guidata dalla compassione farà una scelta vera e irreversibile…..perchè quando hai “sentito” qualcosa nel profondo non puoi più far finta di nulla!

    Liked by 1 persona

    1. Hai ragione Serena, la consapevolezza aumenta e sicuramente grazie anche ad una evoluzione naturale. Si commettono ancora tante atrocità però, e forse davvero l’essere Umano non è una creatura mansueta! Si spera e ci si impegna, anche personalmente e più del dovuto, proprio per aiutare gli altri…i bisognosi e i deboli. C’è ancora tanta cattiveria ed egoismo, ed è inutile far finta di niente e lasciar scorrere: la colpa è principalmente del consumismo! Noi facciamo la nostra parte, e andiamo avanti! 😉
      Un abbraccio e a presto!

      Mi piace

Invia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...