Attraverso i loro occhi


“Attraverso i loro occhi” è il titolo della potente investigazione condotta in uno stabilimento industriale incubatore di Pulcini effettuata dall’organizzazione israeliana Anonymous for Animal Rights.

Cosa cerca ogni neonato appena nasce? Sua madre. E’ il momento della vita in cui siamo tutti più vulnerabili e indifesi. E i Pulcini, alla nascita, cinguettano costantemente per assicurarsi che la loro madre si trovi nelle vicinanze.Questo è il suono che si sente all’interno degli incubatori industriali del settore dei Polli da carne. Ma questi Pulcini indifesi non verranno mai a contatto con le loro madri.

“Attraverso i loro occhi” è il titolo della potente investigazione condotta in uno stabilimento industriale incubatore di Pulcini effettuata dall’organizzazione Anonymous for Animal Rights in Israele. Ci trasporta letteralmente nel mondo che si vede dal punto di vista dei Pulcini. La fotocamera si trova sui nastri che trasportano i Pulcini terrorizzati all’interno dell’impianto industriale. Soltanto negli Stati Uniti, ogni anno vengono uccisi circa 9 miliardi di Polli.

Il filmato è stato girato da un investigatore sotto copertura. Possiamo vedere come i Pulcini che non soddisfano gli standard commerciali minimi vengono scartati e triturati vivi. Ancora più tristi saranno le condizioni dei Polli risparmiati che vivranno durante il resto della loro breve vita in queste aziende. Essi sono destinati ad affrontare una breve e misera vita, piena di immensa crudeltà, fino al momento in cui verranno inviati al macello. Poche persone hanno potuto vedere immagini come queste. Non è il tipo di pubblicità che l’industria della carne vuole che tu veda. Affinché questa crudele industria possa sopravvivere, è essenziale che i consumatori non conoscano i loro metodi di “produzione” animale. La realtà ci viene quindi nascosta, una realtà che ogni amante degli Animali troverebbe scandalosa e spaventosa.

La loro vita è orribile fin dall’inizio:

  • Manipolati senza la minima cura,
  • Gettati vivi in contenitori e schiacciati con delle mazze,
  • Decapitati dagli operai a mani nude, perché considerati inutili,
  • Soffocati dentro sacchi di plastica perché malati.

Sono pratiche comuni di un’industria che non ha alcun rispetto per la vita di questi piccoli. I Pulcini scartati – perché malati o considerati inadatti alla produzione di carne – vengono brutalmente uccisi il giorno stesso in cui nascono, lontano dal calore di una madre. Secondo i dati FAOSTAT, in Italia vengono allevati circa 500 milioni di Polli all’anno, di cui più dell’80% negli allevamenti intensivi. Per la produzione di carne, l’industria utilizza la razza “broiler”, selezionata per aumentare rapidamente di peso nel giro di poco tempo. Molti Polli non reggono l’aumento così rapido del loro peso e spesso si spezzano le zampe. Se un bambino dovesse crescere allo stessa velocità, a due mesi di vita peserebbe 300 kg!

“Le immagini ottenute grazie agli investigatori di Animal Equality mostrano la crudeltà di un’industria che maltratta gli Animali fin dal loro primo giorno di vita. I Pulcini gettati vivi nei contenitori e schiacciati con le mazze ben rappresentano il trattamento disumano riservato a queste creature.” – afferma Matteo Cupi, direttore di Animal Equality in Italia.

 

Ognuno di noi può contribuire a porre fine a queste crudeltà. Considera di sostituire la carne di Pollo nella tua alimentazione.

 

Original post Questo è il Primo giorno di Vita di un Pulcino nell’Industria della Carne

 

 

Annunci

8 pensieri riguardo “Attraverso i loro occhi

  1. Enorme tristezza………mi si stringe il cuore a pensare a quei poveri piccoli appena nati, soli e destinati ad una vita terribile e brevissima e ad una morte ancora più atroce!
    Tutte queste atrocità che gli animali subiscono per mano dell’uomo spero possano essere un giorno solo la nostra vergogna di un tempo oscuro del passato……ogni giorno chiedo scusa, a nome del genere umano, agli animali e al Pianeta intero per la nostra follia!

    Liked by 1 persona

    1. Cara serena…tra di NOI sembra ripetersi un dramma continuo! Nell’indifferenza totale e nell’ipocrisia di tutti, soprattutto di quelli che ti dicono stupidamente: “Devi pensare più alle persone e non agli Animali!”
      Senza sapere però che proprio loro non fanno mai abbastanza per la collettività, o meglio non fanno proprio nulla se non solo a se stessi.
      Ogni volta che un immagine, una notizia o una storia ci colpisce particolarmente è come se dentro il nostro corpo qualcuno o qualcosa urli: PERCHE’?! Perchè tanta malvagità?! Perchè tutto questo dolore?
      Forse l’essere Umano è davvero un “difetto” per questo pianeta, una condanna predestinata che prima o poi ricadrà sulle vite di ognuno.
      E’ crudele pensare ciò? E’ assurdo che il progresso spinga solo verso sofferenza e morte? A cosa serve avere uno smartphone in tasca se poi ogni anno muoiono 5 milioni di bambini denutriti? E’ il destino dell’Umanità intera uccidere a piacimento? La soddisfazione di un bisogno momentaneo potrò un giorno essere abbattuta verso una maggiore consapevolezza delle vite altrui? Tante domande che non troveranno mai una risposta certa, solo tanti dubbi ed incertezze…quelle che ogni giorno invadono gli aspetti fondamentali della quotidianità.
      Grazie per il commento e a presto. 🙂

      Mi piace

    1. Pubblico il link alla petizione anche se non sono favorevole a queste condizioni che comunque non escludono totalmente gli Animali allevati da profondi sfruttamenti. Il metodo ottimale per migliorare le condizioni di macellazione e non mangiarli, compresi i loro derivati.

      Mi piace

      1. D’accordissimo con Te 🙂 . Il testo della petizione fa poi menzione di un sacco di altre cattiverie perpetrate agli Animali allevati. Il fine è di informarle…. e di far pesare a ognuno dei lettori cosa realmente significhi consumare carni o uova o altri prodotti derivati dagli Animali. A presto e grazie per l’aiuto!! Ce la dobbiamo fare! …. Sto già iniziando a promuovere l’altra petizione, l’iniziativa europea STOP SLAUGHTERS – progetto europeo bistecca vegetale! Info su: http://coordinamento-movimentolam.blogspot.it/ e su: http://coordinamentolam.weebly.com/ Baci 🙂 ❤ simona

        Mi piace

Invia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...