Tolleranza o rabbia?


free (8).jpg

C’è ancora molto da fare per imparare a rispettare i tempi altrui, per capire che ognuno segue i propri ritmi nel prendere decisioni che riguardano grandi cambiamenti nella propria vita.
Qui non si tratta di rispettare (e quindi giustificare) chi ancora non ha capito che i suoi gesti quotidiani contribuiscono irrimediabilmente allo sterminio Animale! Anche inserendo la spina in una presa di corrente si crea un danno inconcepibile a molti. La richiesta di energia è sintomo di ogni devastazione ambientale ed umanitaria. Il terrorismo è una conseguenza di tali atteggiamenti ipocriti ed opportunisti…altro che odio e prevaricazione religiosa! La fame di carne è direttamente proporzionata al bisogno d’appagamento personale che ognuno ha nella propria indole di essere vivente…sia egli onnivoro presunto tale o mistificato da induzioni commerciali. L’umanità ha raggiunto un punto di non ritorno esaltato dal capitalismo moderno che non vede oltre lo sfruttamento delle risorse naturali…sia esse materiali che viventi. Ciò non vuol dire che dobbiamo ritornare nelle caverne, ma ricercare una sopravvivenza più etica e pacifica è l’obbligo prossimo che tutti devono intraprendere. La necessità del proprio fabbisogno personale è un diritto innato, ma questo non deve significare l’uccisione o meglio lo sterminio di tutto il resto! Ci sono le alternative, ed abbracciare chi non riesce a vedere oltre l’ovvietà…è un dovere di chi ha già compreso il difetto di questo meccanismo consumista e quindi deleterio. Solo tramite una collaborazione ed una tolleranza estesa sarà possibile annientare la prevaricazione altrui.

free (12).jpg

Le idee rivoluzionarie molto spesso e mal volentieri non sono comprese a sufficienza, ecco perchè è necessaria una collaborazione piena, forte ed estesa…soprattutto da parte di chi ha visto, o meglio osservato, quale possa essere il futuro migliore (almeno in teoria). Le prove e le sperimentazioni passate hanno portato innumerevoli scoperte in ogni ambito sociale e scientifico. Troppe volte tali azioni hanno peggiorato l’antropocentrismo Umano! A quale prezzo è stato necessario disporre di apparecchiature tecnologiche e sofisticate? Per quanto tempo ancora sarà possibile sfruttare ed uccidere per il continuamento illusorio della specie? Anche pochi singoli individui possono fare la differenza…basta solo compierla nel rispetto di tutto e tutti (almeno nell’intenzione). Seguire filoni speculativi (come la stupida caccia ai terroristi) significa contribuire alla autocelebrazione del sistema stesso che vuole e pretende il continuamento facile ed economico della guerra giusta!

free (10).jpg

Non ci sono parole per giustificare lo sterminio Animale! Ogni anno 200 miliardi ed oltre di Animali uccisi selvaggiamente. O forse per usare una terminologia più appropriata dovremmo dire “umanamente”, considerato che le moderne tecniche di uccisione superano ogni più vaga immaginazione! Chi afferma stupidamente che tale olocausto sia lecito e giusto per poter garantire la continuità delle specie Umana, dovrebbe anche confessare saggiamente che ogni azione accaduta liberamente in natura è dettata da puri e normali istinti primordiali. Auschwitz inizia ogni volta che qualcuno guarda ad un mattatoio e pensa: “Sono soltanto Animali…”.
Anche un Felino che azzanna una Gazzella è crudele nella sua particolarità…ma, pur non avendo scelta, egli non ha possibilità di altro riscatto oltre la sua fame personale di interiora. Il predatore non è detto che sia modernamente progredito rispetto ad altri esseri viventi, e non è accertato che sia destinato ad una lunga vita. Paragonarsi ai più abili carnivori non è furbo e non è logico, rispetto invece ad una visione più pacifica e lungimirante. L’evoluzione della specie Umana ha superato ogni sofistificazione possibile! E se si analizzano i continui accadimenti giornalieri, quali conflitti e devastazioni, non è possibile augurarsi un futuro migliore.

free (11).jpg

Annunci

Un pensiero riguardo “Tolleranza o rabbia?

  1. Tolleranza? In un mondo in cui l’80% di quelli che interviene a “discutere” su un qualsiasi argomento sul web parte con l’insulto, l’odio più bieco e nero, e il cyberbullismo? Caro Roberto, io non ho alcuna speranza in un’evoluzione mediata della crisi. Sarà la catastrofe a imporre la sua agenda all’uomo e alla società. Guardi come viene linciata ogni persona considerata “strana” solo che si esprima o compaia sul web – e senza andare a toccare questioni concrete come quello che si mangerà o il danaro….

    Mi piace

Invia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...