Maiali e maialate – Cronache da un precipizio (REBLOG)


Maiali e maialate – Cronache da un precipizio.

announo-21052015

Riporto in copia un articolo pubblicato su:
https://lavoceidealista.wordpress.com/author/lavoceidealista/

A sua volta ricopiato da:
https://giornalismocomunicazione.wordpress.com/2015/05/23/maiali-e-maialate-cronache-da-un-precipizio

Qui di seguito i principali commenti alla discussione:
1
2
3

Discipline? Non sapevo che la zootecnia (ma ha fatto bene a chiamarla zootecnica), ovvero allevare artificialmente (e quindi contronatura) esseri viventi senzienti per poi ucciderli e mangiarli, fosse una materia da studiare. Purtroppo invece questo è, e questo avviene! La scienza spesso non va di pari passo con l’etica di pensiero, e quindi si preferisce essere schiavo di qualche potere per poi diventare succube di un consumismo esasperato.
E’ inutile da parte sua, quale prof. egli sia, enunciare la storia dell’essere Umano, anche perchè è utile progredirsi verso il futuro…non al passato! Che un tempo si facesse uso di lancia e clava per nutrirsi…mi sembra abbastanza ovvio e scontato (che noia sempre le stesse teorie!). Ma oggi le cose sono ben diverse, e non credo che Lei (o chi per Lei) vada per boschi con un coltello tra i denti! E pensare che le basterebbe entrare in un qualsiasi mattatoio per vomitare dal cattivo odore di morte! Certamente a Lei e ai suoi colleghi ciò non interressa e si limita solo a definire stupidaggini numeriche le vittime che ogni anno aumentano sempre di più a causa di una scelleratezza Umana: 100 miliardi di Animali uccisi nel Mondo solo per un vizio di gola, vestiario e svago (non dimentichi zoo, delfinari e circhi, oltre che una vivisezione ottocentesca frutto di speculazioni ultra_miliardarie…altro che ricerca!). Ogni anno muoiono migliaia e migliaia di malati utili solo ad arricchire le casse delle multinazionali farmaceutiche, senza considerare che il binomio corporativo cibo_malattia è il principale detentore (dopo le guerre_armi) di ogni fatturato. Certamente noi tutti siamo figli del capitalismo, grazie anche a pc_smartphone_facebook…ma la tecnologia non sempre segue il passo del benessere!
Spieghi Lei a me perchè oggi muoiono ancora milioni di bambini denutriti da un iper_produzione di cibo di derivazione Animale. Perchè? Forse perchè gli Africani non hanno voglia di lavorare? O forse perchè un territorio è depredato e devastato da poteri forti e micidiali che vogliono e pretendono che sia così? Certamente tutti i conflitti bellici sono utili, vero? Quindi se Lei menziona l’Isis dovrebbe sapere e capire cosa significhi predominio sulle masse?
Il terrorismo è nella testa delle persone, non nelle mani di chi lo compie! Se si spegne la tv e non si mangia carne…il Mondo è sicuramente diverso da come lo si vede oggi.
Mi parla di agraria? Agricoltura? Per produrre un chilo di carne bovina da allevamento intensivo è necessario consumare (o meglio sprecare) circa 15.400 litri di acqua. Per tonnellata di prodotto, i prodotti di origine Animale hanno in genere una impronta idrica maggiore di prodotti vegetali. Le cifre e le terminologie sono importanti quandi si trattano temi etici e sostenibili!
E l’inquinamento atmosferico? Colpa delle auto? O delle migliaia, milioni di tonnellate di letame da allevamento intensivo riversato nel terreno? A chi importa se il Big_Mac è frutto delirante di uno spreco indefinito?
Produre cibi biologici e a filiera corta, meglio se vegetali e locali che arricchiscono il nostro vicino, sarà sicuramente e certamente meglio che dare i nostri soldi (sempre più pochi per colpa di un signoraggio_ stozzinaggio strategico) ad allevatori senza scrupoli che impiegano 12/24 mesi per gonfiare un povero cucciolo Animale da poter poi essere così presto macellato e trasformato in oggetto vendibile. Una cotoletta o un hamburger oggi è simile ad un qualsiasi altro prodotto industriale, al pari di uno shampoo o una maglietta…cambia solo la forma e non la tecnica marketizzata. Altro che 2.000 anni addietro, quando c’erano veramente i pastori e le Pecore libere per campi (per dire), forse i primi ancora inconsapevoli che la tecnica e il capitalismo avrebbero trasformato la vita Umana in un automatismo incontrollato.
Quindi se vogliamo parlare di progresso e non di vecchie (anzi retrogade) tesi storiche sull’origine dell’essere Umano…sarebbe utile guardare al futuro e non al passato! E proprio perchè Lei mi ha nominato l’ecologia, allora sarà sicuramente daccordo con me che l’attuale sistema produttivo mondiale non ha nessuna capacità di risparmio, salvaguardia e parsimonia…costringendo pertanto l’intero ecosistema a pesanti sacrifici in termini di biodiversità e sopravvivenza.
Lo specismo che da secoli perdura senza sosta ha ridotto indirettamente l’Umanità ad una razza in via d’estinzione, malata e psicotica di consumi. Il cibo stesso (in primis la carne e i derivati) sono l’emblema psicotico di un essere Umano alla deriva: acquistare porzioni di Animali un tot. al kg delegando altri per ucciderli. Il supermercato stesso è il mezzo principale di tale prassi pazzoide. Sarebbe meglio cacciare a mani nude come facevano gli antenati…sarebbe più onesto e coerente! Provi Lei stesso a tagliare in due con una lama affilata (con le unghie…se ci riesce) un povero Maiale indifeso…bere il suo sangue e mangiare le sue carni crude come farebbe qualunque Leone nella savana. Credo (forse) che capirebbe il vero significato di vita e morte. Avere il piatto pronto con la bistecca cotta a “puntino” significa mascherare un delitto che non tutti riescono a percepire. E non mi venga a dire che anche le piante soffrono e che siamo onnivori per natura. L’evoluzione (in questo caso Umana) parte anche e soprattutto dal presupposto che per cambiare lo stato delle cose è necessario abbattere culti, dogmi, tradizioni, falsi miti e teorie antiquate…ovvero tutto ciò che fino ad ora è stato detto e fatto in secoli di epoca carnista. Il veganismo può non essere un obiettivo da perseguire, piuttosto una strada da percorrere diversa da ogni possibile attuale alternativa.
Non è neanche necessario aggiungere altro, nè convincere nessuno. La presa di coscienza è personale e ognuno fa come crede e come vuole, quindi se vorrà commentare oltre per autocompiacersi…lo faccia pure, io mi fermo qui (nel suo luogo), e vado avanti per la mia.
Grazie per il confronto, è sempre utile osservare per capire i tremendi errori altrui.

4

La follia psicotica continua, ovviamente confrontarsi ipocritamente con altri esseri viventi è simbolo degno e tragico di ogni Umano opportunista.
Caro professore esperto di “ecologia scientifica” (o devo chiamarla antropologia antropocentrica) contraria ad ogni salvaguardia dell’ecosistema…continua ad offendere gratuitamente e ad esporre vecchie teorie stantìe e noiose in cui si racconta:

“Quindi c’è ben poco da fare: siamo quello che siamo grazie al consumo di carne, infatti i parantropi si sono estinti senza lasciare discendenti mentre noi siamo la specie di maggior successo della storia della vita sulla Terra. Scusate se è poco.”

Peccato che tutto questo abbia un prezzo (molto caro) e se “siamo quello che siamo”, probabilmente grazie anche a tesi retrogade e assolutamente non progressiste, tra qualche centinaia di anni gli Umani si mangereranno gli uni con gli altri. Se lei fosse così astuto ed esperto come afferma (presuntuosamente e tipicamente da parte di chi vuole aver ragione solo tramite arroganza politico- fascista) capirebbe da solo che il veganismo etico basa la sua ideologia (non estremista) su un rifiuto assoluto di ogni tipo di violenza, concedendo a tutti la libertà naturale di scegliere cosa e come vivere. Questa può essere evoluzione naturale, contrariamente ad una prigionia forzata ed assolutamente sanguinaria che da centinaia di anni avviene indiscutibilmente senza sosta. Consideri saggiamente che l’uomo e la donna sono presenti sul pianeta da poco tempo ed hanno già devastato terribilmente ogni forma di vita. L’ecosistema quanto ancora reggerà e compenserà tale abominio? Il veganismo è una setta? E le multinazionali del cibo e del farmaco cosa sono? Organizzazioni benefiche per la salvaguardia del pianeta? L’ostinazione ipocrita, con cui si cerca di non capire la scelleratezza egoista che dispone le scelte quotidiane in automatismi ottusi, è disarmante sotto ogni punto di vista. Gli esempi macabri e terribili sono ovunque e sotto ogni forma, forse solo chi non vuole vedere e sentire…preferisce ancora parlare a sproposito. Acquistare porzioni di Animali un tot. al kg e vestirsi con l’ultima giacca alla moda fatta di pelle o piume di un altro essere vivente…a me sinceramente non sembra progresso scientifico culturale, piuttosto induzione consumista da messaggio marketizzato. Tutte le teorie e le prove che descrivono come e perchè l’uomo e la donna siano arrivati fin qui vivi e sani hanno un senso logico se le abitudini e le scelte attuali possono condividere azioni mirate alla salvaguardia e al risparmio di ogni risorsa terrestre. Lei per primo (in qualità di esperto?) sa benissimo che oggi non è così. Il capitalismo sfrenato degli ultimi decenni ha trasformato ogni ciclo produttivo intensivo in gironi infernali di cui nè lei o altri vogliono vedere e concepire. Si ricordi tutte le domande che le ho posto e che lei furbamente ha ignorato, continuando a scrivere noiose tesi sull’assoluta esistenza Umana incontrovertibile. Siamo quello che siamo: quindi? Continuiamo ad allevare miliardi di Animali per creare hamburger e salsicce e quant’altro solo per riempire lo stomaco e ad ammalare tutto e tutti? Naturalmente è inutile enunciare ancora come l’egoismo di chi preferisce il gusto e il vizio di gola rispetto ad una più profonda ed acuta analisi che dichiara senza contestazioni come il sistema socio-culturale attuale stia procedendo verso un baratro senza fondo, e in cui testimonianze come la sua (per fortuna non troppe) fanno credere (ora sì) che migliaia di anni in storia certificata non abbiamo proprio insegnato nulla, e di come si continui (e lei lo fa benissimo) ad assimilare solo i fatti apparenti e psicotici (consumismo indotto) e non le conseguenze di un epoca carnista in cui un essere Umano sceglie di avere un Animale morto nel piatto ucciso per delega da un suo simile dietro compenso, piuttosto che osservare e concepire un alternativa possibile veramente moderna, fattibile e sana. Gli esseri Umani sono ovvivori? E allora? Perchè dovrei concepirlo come un dogma e continuare ad avere la testa piena di idiozie retrogade? Il futuro etico si ottiene tramite il concepimento di nuove strade percorribili che possano creare salvezza e libertà, non muri e divisioni. Fossilizzarsi ancora su noiose prove storiche che descrivono gli esseri Umani come specie suprema…non è definizione di astuzia intelligente, piuttosto di stupida e banale ignoranza. L’alternativa esiste ed è percorribile, e i fatti danno ragione sotto ogni punto di vista (non serve elencarli). Chi sa, vede e gioisce. Chi non vuole cambiare, resti nel suo guscio ipocrita e qualunquista.
Il veganismo non è una moda, dieta o filone consumista. E’ uno stile di vita consapevole, libero e pacifico. Gentilmente…nei suoi prossimi post a tema “vegani” scriva questo anzichè false testimonianze di chi confonde l’etica con il materialismo ipocrita. Le sette (come afferma lei) sono nella testa di chi ottusamente crede di appartenere ad una casta privilegiata. Niente di personale, ma l’informazione giusta, reale e concreta insieme ad una collaborazione ricca di empatia (oggi) è importante tanto quanto la diffusione di pace e benessere. Sono in simbiosi.
Proprio per questo motivo, per ricambiarle il favore datomi da un altro suo articolo…la rimando alla visione di questo filmato, non tanto per convincerla in qualcosa di particolare, ma piuttosto per chiarire alcuni aspetti a lei sconosciuti o ostili da apprendere: http://earthlings.com/
(Per favore non menzioni ancora stupidi esempi in cui il veganismo (non il vegetarianismo) sia in regresso grazie a vip o personaggi che nulla hanno da condividere rispetto a chi oggi invece, per fortuna e per merito, partecipa attivamente e con successo alla liberazione Animale. Grazie.)

Ovviamente è arrivata anche la replica che pubblico come ultimo commento (forse):
screenshot-lavoceidealista wordpress com 2015-06-26 15-38-44

Grazie per la precisazione, ma mi aspettavo da parte sua una maggiore chiarezza o approfondimento. Invece continua con le offese e con repliche qualunquiste ed assolutamente false nei principi e nelle applicazioni. Definire terrorismo la Liberazione di esseri viventi imprigionati e torturati solo per un vizio di lusso o gola o stupido ingegno scientifico…è da irresponsabili. Il “terrorismo” è nella testa di chi lo crede reale, e non nelle mani di chi lo compie. Nei laboratori (universitari, come dice lei, ma finanziati da big-pharma per vendere più pillole ed iniezioni fasulle) in cui praticano la vivisezione ottocentesca si eseguono gratuitamente sevizie sanguinarie senza nessun beneficio per la salute Umana. A tal proposito le consiglio di informarsi meglio in merito alla sperimentazione Animale e possibile o probabile applicazione sugli Umani, e laddove esistano delle lacune le consiglio di studiare più approfonditamente. Le ricordo anche che un nuovo farmaco prima di essere introdotto sul mercato necessita di approfonditi test sugli esseri Umani dapprima come cavie e poi da malati, ingiustificando pertanto la vivisezione stessa. Oggi esistono tanti metodi alternativi non perseguiti dalle multinazionali perchè improduttivi e di scarso valore economico. Meglio quindi uccidere miliardi di Animali ogni anno solo per distribuire cure insufficienti e inefficaci? (da parte sua probabilmente sì) Senza considerare le ipocrite donazioni mistificate e indirizzate verso una ricerca fallimentare. Chieda personalmente a chi soffre negli ospedali se sono felici e soddisfatti di una cura per il cancro o sla che grazie alle case farmaceutiche, avide di fatturati, non arriverà mai. Se veramente esiste una cura possibile e lecita perchè non perseguirla? Lei continua ad evitare il confronto costruttivo e a preferire la strada violenta ed offensiva. Faccia pure, la brutta figura sinceramente la sta facendo lei…non io. A questo punto credo sia anche inutile continuare. La lascio nelle sue convinzioni, le ho già dedicato troppo tempo inutilmente, ma spero almeno sia stato o sarà significativo per chi legge oltre a noi due. Spero vivamente che tutte le testimonianze reali e concrete riguardo il genocidio Animale arrivino presto anche al suo indirizzo. (Earthlings è solo 1 triste caso (non isolato ma veritiero) di investigazione lecita e doverosa, e per fortuna nel mondo esistono tante associazioni fondate sul volontariato che agiscono e denunciano le crudeltà derivate dall’alimentazione carnista e da ogni abitudine legata a lusso e svago Umano)
Cari saluti.

Annunci

Invia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...