Diversità


“Va a scuola con il suo vestitino viola. Si sente una bambina, anche se è un maschietto. Questo suscita lo stigma e la derisione da parte dei compagni: non ci fa troppo caso, ma fa male. Ma più male ancora fa lo sguardo severo del papà, quando a tavola lo vede giocare con i cavallucci alati, invece che con i robot, quando lo guarda dondolarsi davanti allo specchio con il suo vestitino da bambina, quando avverte la “diversità” di quel figlio nato nei panni sbagliati. A comprendere solo la mamma, a proteggere la sua creatura dagli sguardi taglienti degli altri, dall’ostinata incomprensione del papà.
Questo corto di HollySiz, si intitola “The light” ed è un occhio sulla diversità di genere, sulla capacità di capire la sofferenza di queste persone impossibilitate ad essere se stesse a causa di una società che non glielo permette. È un invito a capire che è la felicità di ognuno alla fine quello che conta, che non può prescindere dal sentirsi accettati. Come fa il papà sul finale, che di fronte alla tristezza e al mutismo del suo bambino, gli regala tutto il suo amore con un gesto che vuol dire: qualunque cosa ti faccia felice, fa felice anche me.”


E’ un video molto importante e significativo, e se mentre lo si guarda ci si emoziona (e magari scende qualche lacrima)…vuol dire che si dispone di una sensibilità ed empatia tale da capire e condividere ogni aspetto etico della vita.

Annunci

6 pensieri riguardo “Diversità

  1. Ritenendo il tuo blog interessante e degno di nota l’ho nominato al premio “Liebster Award 4.0”.
    Seguendo il link (https://anniecestmoi.wordpress.com/2015/04/22/liebster-award-2015/) troverai l’articolo dedicato al premio e ciò che devi fare se ti interessa partecipare.

    Buona continuazione!

    Il video è veramente molto bello e toccante. Ammetto senza vergogna di aver pianto. Ho due figli piccoli e qualunque saranno le loro inclinazioni spero solo che siano felici, senza condizionamenti esterni.

    Liked by 1 persona

    1. Grazie a te per la condivisione. Il video è molto emozionante e coinvolgente, ma bisogna riflettere molto sulle scelte ed abitudini altrui, non imporle ma condividerle con sensibilità ed empatia, in particolare quelle dei bambini, le nuove generazioni a cui non possiamo permettere di infrangere sogni ed aspirazioni che devono essere il più possibile etiche e responsabili verso un futuro roseo e pacifico per ogni essere vivente. Si può cambiare il mondo in una sola generazione insegnando a loro una corretta educazione ed una buona istruzione…sicuramente non quella chi fino ad ora è stata inculcata forzatamente ed erroneamente con tutte le conseguenze ben visibili. Grazie ancora e buona continuazione anche a te! Cari saluti.

      Mi piace

    1. Condivido. Il genitore è un impegno molto importante troppo spesso sottovalutato con leggerezza. Non esiste una brava mamma migliore o peggiore di un padre e viceversa.
      E comunque il “modo di pensare” può essere cambiato, fin da subito, proprio partendo dal basso, culturalmente.

      Mi piace

Invia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...