Società di controllo


boligan
Oggi all’interno di una società sempre più consumista e radicalizzata in soddisfacimento di bisogni materiali, primari o non primari in egual misura, è praticamente impossibile indurre nelle persone comuni un rifiuto all’acquisto di beni. Ogni singola abitudine quotidiana è dettata da uno stimolo commerciale che per quanto ognuno possa rifiutarlo coscientemente esso appartiene all’Umano moderno fin dalla nascita. Si può assumere un atteggiamento ostile e di indignazione nei confronti di brand famosi ed eclatanti in sfruttamento, ma non ci si può ritrarre facilmente da un sistema economico che basa la sua essenza sul consumo materiale. Non oggi, e non con mezzi diffamatori.
Il capitalismo ha creato nelle popolazioni occidentali, e recentemente in quelle orientali, un induzione pesantemente schiavizzata al consumismo. Decenni di politiche commerciali e sociali hanno incrementato e fomentato il potere delle multinazionali, fondamenta stesse di un regime occulto all’apparenza benefico e pacifista.
Come non pensare alla moltitudine di denaro generato dall’industria bellica o farmacologica, non indice pertanto di un reale benessere delle persone. Il prodotto interno lordo delle nazioni è fondato principalmente da produzioni non etiche ed assolutamente sanguinarie nella sua ideologia moderna di consumo. Gli allevamenti intensivi rappresentano la spina dorsale di un organismo artificiale basato sulla meccanizzazione della vita terrestre. Come non prevedere in un futuro non lontano una sterilizzazione delle coscienze umane talmente micidiale da far rabbrividire anche la mente più insensibile?
Tutto ciò che ne consegue è dettato semplicemente da una pura presa di coscienza personale umana che può invertire o meno la politica suicida e sanguinaria intrapesa in secoli di predominio antropocentrico.

Foto di Boligan

Annunci

5 pensieri riguardo “Società di controllo

  1. Nel momento in cui una persona mangia carne senza pensare alla sofferenza degli animali, oppure indossa una pelliccia o spara per divertirsi ad un uccello in volo,o rinchiude gli animali in orridi allevamenti la sua coscienza è già disumanizzata, non occorre attendere il futuro. Nel futuro ci sarà solamente il deserto causato dalla stupidità ed avidità dell’insulso bipede.

    Liked by 1 persona

  2. Non sono così pessimista. In primo luogo perché qualunque cultura percepita come negativa (e il fatto che esista questo tuo post come migliaia di altri dal tenore simile, conferma che non sentiamo di vivere nel migliore dei mondi possibili…) genera gli anticorpi e le forze reattive che la contrastano. Certamente la lotta è difficile, impari, ma non impossibile e la possibilità ha luogo nella misura in cui ciascuno di noi opera distaccandosi da questo modello e dà l’esempio al prossimo, specialmente bambini e ragazzi che sono quelli che “imparano” da noi ogni abitudine. Basta per esempio non portare il nipotino al centro commerciale quando ci si annoia… basta non portarlo al circo… basta fare tante piccole, possibili e effettive scelte concrete.

    Liked by 1 persona

    1. E’ vero, il pessimismo non aiuta…ma la consapevolezza sì! La consapevolezza di essere nati e cresciuti in una società perbenista, delirante e psicotica nelle sue abitudini quotidiane, nei suoi costumi ricorrenti legati a dogmi religiosi, tradizioni culturali assolutamente speciste nelle loro ideologie, e quindi scarsamente etiche in azioni pratiche. Un consumismo di massa utile solo a valorizzare pochi individui speculatori, rispetto invece ad una maggiore e più saggia vitalità e prosperità collettiva. Per fortuna esistono rari ma valorosi esempi in cui persone coscienziose riescono da sole, o con una forte ed efficace collaborazione, a valutare e ad applicare un radicale cambiamento nelle loro attività personali. Un cambiamento responsabile che possa spezzare, o almeno scalfire, una pratica sanguinaria e devastante, devastante per tutto l’ecosistema terrestre. Ciò è molto importante in quanto questa è l’epoca più gloriosa della sofisticazione umana, una sofisticazione talmente estrema e micidiale che ha causato, e sta causando, la morte di miliardi di Animali innocenti creando un vero e proprio olocausto animale, un azione mirata che contribuisce all’impoverimento di milioni di persone, con conseguenti genocidi e stermini di massa, senza considerare le conseguenze future per le prossime generazioni. Essere nati nel periodo storico meglio sviluppato e progredito in benessere tecnologico non significa farne parte coscientemente, ma piuttosto esserne vittime inconsapevoli.
      L’evoluzione umana sta spingendo ogni forma di vita esistente sul pianeta verso un autodistruzione più morale che fisica. E se le risorse attuali disponibili, utili ad una crescita etica collettiva, vengono impiegate e sfruttate solo ed esclusivamente per ottenere un bisogno materiale indefinito ed illusorio…allora l’essere umano ha ancora molta strada da percorrere, privo di un fine logico che possa svegliarlo da un torpore esistenziale antropocentrico che perdura tragicamente da secoli.
      Questo non è pessimismo…ma coerente intuizione antispecista.

      Mi piace

    2. Sono felice quando qualcuno riesce a smentire le mie idee pessimistiche, quindi ti ringrazio per la tua visione positiva dell’umanità che però non è riuscita a convincermi del tutto. Gli animalisti ci sono sempre stati, dagli Egizi, a Teofrasto, Plutarco, Leonardo, ecc.. ma la condizione degli animali è in genere sempre peggiorata e non riesco a vedere un futuro in cui possa migliorare se non in pochi casi fortunati. Mi consola solamente il pensare che il modo con cui gli umani trattano gli animali e la natura in genere si ritorcerà presto contro di loro pagandoli della stessa moneta.

      Liked by 1 persona

Invia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...