Gratitudine


Essere grati…mostrandolo.
Ognuno di noi vive delle proprie idee, abitudini, convinzioni. Spesso è condizionato da tradizioni, culture, religioni e quanto di più terribile esiste al mondo (vedi il marketing capitalista simbolo di questa società specista e razzista).
Questo non significa che uscire dagli schemi non sia accettabile o appagante…tutt’altro!
Io personalmente nella mia vita ho sempre cercato una strada alternativa che potesse farmi uscire da una depressione, forse ereditata, forse innata nel mio essere triste. Ho sempre alternato periodi di intensa euforia a momenti altrettanto pesanti di tristezza acuta. E, tra un trasloco e l’altro, un lavoro e l’altro, con in mezzo fidanzamenti e tradimenti, ho cercato di piantar radici profonde che potessero radicalizzarmi nel mio essere felice.
A 40anni suonati, un bel giorno ho capito che la felicità è dentro di noi, e non in apparenze volute o indotte da chi o cosa.
Senza essere banale e scontato, la ricerca del nostro essere appagati deve obbligatoriamente ricercarsi in un distacco terreno del vivere superficiale. Non esiste nè l’accontentarsi nè il tacere di fronte a dubbi o incertezze. Meglio se in pianti liberatori o urla strazianti (come preferivo fare tante volte nel mio passato).
Bisogna per forza di cose liberarsi da lunghe catene indotte.
Porsi domande e quesiti è nella natura umana, in quella animale ancora non lo sappiamo. Ma proprio per questo urge secondo me una visione più spirituale della vita, non ancorata a paletti terreni simboli di un essere psicotici e perversi.
Un compagno, una compagna..può aiutarci nell’affrontare determinate scelte. L’amore in senso più spirituale è fondamenta di una vita gioiosa e felice! L’autentico sesso coniugale è l’arma benefica che abbatte ogni barriera!
Si può amare un gatto, un cane, una pianta o un essere vivente qualsiasi che risponde al tuo gesto di compassione e devozione…Ma non si può adorare un lavoro, un oggetto o un ideale. Lo si può perseguire credendo di possederlo, ma non per sentirsi schiavi di un obbligo..solo una scusa o un pretesto per il fine ultimo del nostro essere felici e soddisfatti.
Oggi più che mai ciò è cosa ardua e complicata..distratti da mille ansie, pensieri e preoccupazioni che ci rendono psicotici e confusi sulle cose vere e concrete. Del resto è quello che vuole il capitalismo moderno: automi ignoranti e silenziosi. (E’ veramente terribile!)
Uscire dall’apatia si può e si deve.

Ricordo con un velo di “piacere e godimento” tutte le mie storie sentimentali passate con donne che pretendevano “amore” assoluto ed egoista.
Ringrazio la mia sensibilità che mi ha salvato da tutto questo, facendomi sperare in una serena felicità futura!

Confondere l’amore e il rispetto per la vita con il piacere della carne…è quanto di più sbagliato e crudele!
Condividere i sentimenti profondi della nostra esistenza..senza egoismi, privazioni, e violenze…è quanto di più bello e vivo esista al mondo!

Questo filmato ne rappresenta il simbolo.

Annunci

6 pensieri riguardo “Gratitudine

  1. Mia mamma ha sempre detto di me che ero una bambina buona, ma triste. Eppure mi emoziono, fino a lacrime di gioia, davanti alla natura, nel sentire una musica, al pensiero dei miei figli; molte volte mi sono posta la domanda. “ma che ci stò a fare qui?”. Mi sento come se la mia vera natura fosse altra, la mia vera vita fosse altrove. Adesso lo so per certo….la mia natura è spirituale, mi aspetta un’altra vita, quella Vera, questa è solo di passaggio per imparare ciò che manca alla mia evoluzione spirituale. E così sentendo però soffro. Soffro per la brutalità dell’essere umano nei confronto dei deboli (animali, anziani, bambini, natura), per la brutalità, la crudeltà, la prevaricazione nei confronti del prossimo; per lo scempio che viene fatto del dono grande della natura (per la nostra vita materiale e per nostro godimento). L’amore…..noi tutti cerchiamo l’Amore, quello con cui condividere, che vibra e palpita insieme a noi per le medesime cose. Noi cercando l’amore umano, in effetti, senza rendercene conto, aneliamo all’Amore di Dio. Ed è vero che è poco lontano, lo abbiamo dentro di noi. Se ci mettessimo in ascolto (quello vero) di noi stessi, percepiremmo la Gioia di essere vivi e amati da Dio. Traboccheremmo di gratitudine per tutti i doni che ci circondano, per il perdono che ci viene sempre dato, non perchè meritato, ma perchè siamo follemente amati da Dio. Non siamo mai soli, c’è sempre Qualcuno vicino che ci tende la mano per aiutarci quando abbiamo bisogno. Ecco….se pensassimo queste cose nei momenti bui, quando abbiamo voglia di piangere e urlare (come mi è capitato innumerevoli volte), la gratitudine sarebbe nostra compagna sempre.

    Liked by 1 persona

    1. Ciao Cinzia…che dire? Grazie per le tue bellissime parole! Mi sono quasi commosso, e per me non è poi tanto difficile…essendo come te una persona molto sensibile, e come te spesso penso “che ci stò a fare qui?”.
      Se mi guardo indietro mi rendo conto di aver perso molti momenti preziosi senza sostanzialmente aver ottenuto nulla di concreto. Mi resta oggi una pura felice consapevolezza che mi ha permesso di capire i miei errori, e quelli purtroppo del mondo in cui viviamo. Speranza illusa da una visione collettiva mai quanto persa e ipnotizzata in traguardi psicotici. Oggi purtroppo la maggior parte delle persone in ogni posizione pubblica e professionale è inquadrata indirettamente da un controllo capitalista delirante senza tregua. Se penso al futuro a volte non riesco a comprendere quali miglioramenti possiamo ottenere. Noi che abbiamo capito il difetto di questo macabro meccanismo siamo obbligati a condividere e a diffondere una cultura il più possibile antispecista che possa almeno aprire uno spiraglio nelle menti ottuse ed accecate da questo lusso borghese che non risparmia nulla…a noi uomini e donne, ma soprattutto agli altri esseri viventi che più di tutti stanno pagando con la propria vita un benessere umano assolutamente sbagliato e criminale!
      Cari saluti. 🙂

      Mi piace

Invia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...