Vivisezione ottocentesca


vivisettoribastardi
Nel 2014 quanto lo Stato Italiano investe a favore di metodi scientifici anti-vivisezione?
54.000 euro.

Si capisce bene perchè in Italia, in Europa, oggi, in questo preciso momento storico si è talmente retrogadi non solo perchè si utilizza, invano ed inutilmente tramite risorse importanti quali forti donazioni e spesa pubblica, un metodo ottocentesco quale è la vivisezione animale, ma peggio favorendo metodi scientifici su cavie volontarie umane sane che servono solo ed esclusivamente per capire se un farmaco fa male…non se faccia bene.
Perchè un volontario sano che si presta al test di un nuovo farmaco non potrà mai capire se lo guarisce in quanto lui quella malattia non ce l’ha.
Contrariamente se quello stesso farmaco è deleterio lo scopre immediatamente.
Se si pensa poi che la maggior parte (se non tutti) dei volontari siano poveri costretti che tentano la fortuna dietro un rimborso spese…si capisce benissimo la follia di questo metodo assurdo.

Paradossale è poi il passo successivo ipotetico su una porzione di malati in clinica.
Una porzione.
Quindi se una determinata pillola uccide 1 uomo su 1.000, il test effettuato su 100 o 500 pazienti è valido.

In poche parole molto semplici, questo è il metodo istituzionale più diffuso che le grandi case farmaceutiche utilizzano: un “inerzia”.
Tentativi statistici probabili. Probabilità, non certezze o alternative…questo dopo aver torturato e ucciso migliaia e migliaia di animali sopprimendo ogni ricerca etica valida alternativa.

Profitto su uccisione che porta solo ad una cura probabile da testare poi su vasta scala umana.
Perchè solo con la commercializzazione di un farmaco tipo si può capire effettivamente e realmente quanto sia validante una determinata cura famacologica.

I metodi alternativi alla vivisezione ci sono e bisogna seguirli.

Lo dicono tanti medici e studiosi validi con una cultura scientifica etica non
condizionata dal potere corporativo capitalista.
Basta soldi ai vivisettori.

Per completezza, questa è la definizione data dal Dizionario Treccani.it:
(http://www.treccani.it/enciclopedia/vivisezione/):

“Vivisezione Atto operatorio su animali vivi, svegli o in anestesia totale o parziale, privo di finalità terapeutiche ma tendente a promuovere, attraverso il metodo sperimentale, lo sviluppo delle scienze biologiche, o a integrare l’attività didattica o l’addestramento a particolari tecniche chirurgiche, o, più raramente, a fornire responsi diagnostici. Con significato più estensivo, il concetto di vivisezione può essere applicato a tutte quelle modalità di sperimentazione, non necessariamente cruente, che inducano lesioni o alterazioni anatomiche e funzionali (ed eventualmente la morte) negli animali di laboratorio.”

Annunci

2 pensieri riguardo “Vivisezione ottocentesca

    1. Peccato che la maggior parte delle persone è all’oscuro da tutto questo speculare. La disinformazione è vasta e ben studiata da personaggi potenti-criminali-incravattati.
      Per fortuna nel mondo tanta gente si sta svegliando e si sta muovendo positivamente nella direzione opposta. Bisogna creare uno scudo e una spada figurativa di rivoluzione.
      In ogni ambito sociale, medico e professionale sta venendo alla luce tutto il marcio che in decenni questi ignobili individui hanno perpetuato lucrando consapevolmente.
      Purtroppo quello che manca ancora è un potere politico etico e responsabile…la forza più importante.
      Bisogna opporsi. E ora di dire basta.

      Mi piace

Invia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...